ATELIER DI FORMAZIONE SARTORIALE

Nell’atelier di formazione sartoriale Coloriage si svolgono corsi di apprendistato, seminari e workshop, aperti in particolare a persone disoccupate, inoccupate, migranti e richiedenti asilo che amano la creatività.

L’atelier di formazione offre una possibilità concreta di integrazione professionale e sociale attraverso il lavoro sartoriale.

L’artigianato sartoriale ha una lunga tradizione in Europa, che oggi però si sta perdendo. Alla base dell’atelier di formazione Coloriage c’è l’ambizione di raccogliere saperi, pratiche e storie legate al mondo della sartoria, colmando il gap tra le vecchie e le nuove generazioni di sarti, con l’intento di tramandare questa tradizione e arricchirla.

I corsi si rivolgono a giovani in cerca di un’alternativa ai lavori anonimi e industrializzati, e inoltre ai migranti presenti nel nostro territorio. Diversamente che in Europa, nella maggior parte dei paesi di provenienza dei migranti la tradizione sartoriale è ancora viva e ricchissima. La scommessa di Coloriage è che i migranti possano aiutarci a riprendere il nostro artigianato sartoriale e insieme ad aprirlo a stili diversi, attraverso delle creazioni multiculturali che tengano conto delle esigenze del mercato europeo e internazionale.

L’atelier di formazione coinvolge figure professionali che lavorano o hanno lavorato nel mondo della sartoria e della moda: sarti, designer, modellisti, stilisti… e che desiderano trasmettere le proprie competenze all’interno di un progetto sociale, tenendo corsi, seminari o workshop.

I corsi si dividono in base e avanzato, e si svolgono direttamente nei laboratori di produzione e nell’atelier di riuso di abiti e accessori Coloriage, a diretto contatto con sarti e professionisti coinvolti nel progetto, tra i colori e le forme delle nostre collezioni. Vengono inoltre regolarmente organizzati seminari di specializzazione e workshop dedicati a pratiche specifiche: tessitura, tintura naturale, serigrafia e altro.