Equipe

Coloriage è un atelier di sartoria sociale inaugurato nel 2019 da Valeria Kone e Sandrine Flament. Al momento del loro incontro entrambe avevano già avviato progetti di promozione e di salvaguardia della creazione artigianale: Valeria aveva aperto una scuola di tessitura e di tintura tradizionale del cotone in Mali, Sandrine una produzione di accessori e complementi di arredo con artigiani della Costa d’Avorio e del Senegal. Amanti dell’artigianato e dei tessuti – in particolare dei tessuti africani, le cui diverse tipologie e qualità non hanno più misteri per loro – decidono di unire le loro idee ed energie per aprire un laboratorio nel centro storico di Roma, che accoglie e forma sarti migranti, richiedenti asilo o inoccupati/e.

Convinte che un approccio basato sulla diversità delle competenze e sulla contaminazione culturale possa arricchire il mondo della confezione, e dare un nuovo impulso all’artigianato sartoriale italiano, Valeria e Sandrine hanno deciso di puntare sulla creatività intesa come pratica condivisa e solidale.

Grazie all’intervento di artigiani e professionisti della moda, italiani ma anche di origini diverse, come Khassim, un sarto senegalese immigrato in Italia da oltre 20 anni, Coloriage offre oggi l’opportunità a richiedenti asilo come Cherif, di esercitare la loro professione iniziale di sarti, perfezionandosi secondo i canoni e le esigenze della moda europea, e accoglie inoltre tirocinanti come Lamin, Soda e Bubacarr, offrendogli la possibilità di approfondire le loro conoscenze tecniche, contribuendo alla loro integrazione sociale e professionale.

Valeria Kone
Cofondatrice

Dopo un lungo periodo all’estero, tra Berlino e Parigi, dove conclude un Dottorato in Estetica, Valeria torna a Roma nel 2010, e comincia a impegnarsi su temi legati al mondo della migrazione. Nel 2018, insieme ad attivisti migranti, fonda l’associazione Terià, volta alla promozione e alla salvaguardia delle pratiche artigianali, in particolare nei paesi terzi, e inaugura il progetto Koori, una scuola di tessitura e di tintura tradizionale del cotone in Mali. Per sostenere il progetto, lancia la linea di moda etica Modo. Tessitura e sartoria, in cui utilizza tessuti a mano e stoffe tradizionali di diverse provenienze, mischiandoli con tessuti italiani. Nel 2019, insieme a Sandrine Flament, apre il laboratorio di sartoria sociale Coloriage.

Sandrine Flament
Cofondatrice

Giramondo, lavoratrice nel settore umanitario per anni presso diverse organizzazioni internazionali, residente per quasi 20 anni in Africa e appassionata di tessuti africani, Sandrine si è impegnata in un progetto di promozione della creazione artigianale africana che l’ha condotta a creare, nel 2016 in Costa d’Avorio, la marca Beddy Baggy Wax (oggi B-Wax), al fine di valorizzare e far scoprire l’abilità, le pratiche tradizionali, e la ricchezza della creatività africana.
Arrivata in Italia nel 2017 per motivi professionali, ha mantenuto il legame con quest’Africa dai mille volti che le è cara. Sensibile alla situazione dei migranti richiedenti asilo, si è naturalmente impegnata e investita al fianco di Valeria per avviare il progetto Coloriage, pur continuando a distanza la produzione di alcuni prodotti in Africa per creare un ponte tra i due continenti.

Khassim Diagne
Sarto e formatore

Nato a Diourbel, una cittadina del Senegal, da una famiglia di sarti, Khassim comincia giovanissimo a lavorare nel mondo della sartoria. Arrivato in Italia da oltre venti anni, lavora presso diverse case di moda, fino ad aprire il proprio atelier nel 2014. Collabora con Coloriage sin dall’inizio del progetto, sia come sarto che come formatore, tenendo lezioni di taglio e cucito.

Cherif Niang
Sarto

Cherif è un giovane richiedente asilo originario di Dakar, in Senegal, arrivato in Italia dal 2016. Nato in una famiglia di sarti, comincia il suo apprendistato all’età di 16 anni. Dopo un breve tirocinio presso Coloriage, che gli ha permesso di perfezionarsi secondo i canoni della sartoria italiana, diventa un sarto collaboratore del progetto.

Lamin Darboe
Tirocinante

Lamin è un richiedente asilo originario di Banjul, nel Gambia. Ha svolto un tirocinio di tre mesi presso Coloriage, e attualmente lavora in un atelier di sartoria di Roma.

Soda Diagne
Tirocinante

Soda è una giovane richiedente asilo proveniente da Diourbel, in Senegal. Ha svolto un tirocinio di due mesi presso Coloriage, e attualmente lavora in un laboratorio di sartoria di Roma.